BENESSERE
IL FUMO 
a cura della Dott.ssa Julia Coto


Nonostante sia un'abitudine molto diffusa nei paesi occidentali da oltre 400 anni, non è da molto che gli effetti negativi del fumo sulla salute sono stati riconosciuti.

La OMS ha determinato che il fumo è una dipendenza e, come tutte le altre, è un comportamento che ha una base biologica. In altre parole: il nostro corpo cambia e si adegua a funzionare in presenza della sostanza. Ma perchè fumiamo?

Se ci chiediamo che cosa è per un fumatore fumare, sicuramente le risposte più comuni potrebbero essere: "è un piacere", "mi rilassa". Dalla maggior parte delle risposte si evince che l'atto di fumare dà un aiuto alla gestione delle emozioni ed è presente nella vita delle persone in molteplici situazioni. Ad una festa - fumate. Parlate al telefono - fumate. State guidando - fumate. Avete problemi - fumate. Al lavoro - fumate. A casa - fumate.

La vita del fumatore gira intorno alla sigaretta. In qualunque situazione si trovi, trova sempre il tempo per fumare o pensare che quando finirà l'attività che sta svolgendo, troverà il tempo per farlo. Da un punto di vista psicologico, diventa una condotta di vita complessa e coinvolgente che è vissuta soggettivamente, a livello emozionale ed affettivo.